Language

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Russian

A pesca con Antonello

Invia una richiesta per programmare una uscita di pesca con antonello Salvi

Il costo, che va a titolo di rimborso spese sostenute per l’uscita, è di 650,00 euro per l’intera giornata da dividersi per l’intero equipaggio ( da una, a sei persone) e comprende carburante, esca, attrezzatura, snack e acqua minerale. ecc ecc....Per la tecnica di bolentino di profondità il costo sarà di 700,00 euro tutta la giornata.

Info & Condizioni Domande frequenti Dicono di me Prenota

Timeline

Pesca alla Cernia

PERIODO / STAGIONE:

Buono tutto l'Anno

TECNICA DI PESCA:

Bolentino, bolentino di profondità, traina, inchiku, vertical jigging.

La Cernia, della famiglia dei serranidi, è un pesce di grosse dimensioni, tanto da arrivare facilmente al metro di lunghezza ed ai 60-100kg di peso, e dalle carni pregiate che vive in profondità. E’ un teleosteo dal corpo compatto, ovale e compresso ai lati, dalla grande bocca dalle labbra carnose, e, nonostante i denti, tende ad inghiottire la preda, triturata poi nello spazio faringeo da una serie di apposite placche dentarie.

La pinna dorsale è lunga e divisa in due parti, dove l’anteriore è fornita di raggi spinosi e la posteriore di raggi molli, la caudale è arrotondata e le pettorali sono larghe. La livrea presenta piccole scaglie ed una colorazione bruna sul dorso e più chiara lungo i fianchi, mentre il ventre tende al giallastro, inoltre a seconda dell’esemplare troviamo macchiettature di colori diversi.

Sono proprio queste macchiettature a consentigli un perfetto mimetismo sui fondali, utile per catturare le sue prede.Regina delle scogliere, delle frane sommerse, degli anfratti e degli abissi è sempre accostata sul fondo ad una profondità molto variabile, dai 35-50mt in estate, fino ai 400mt dove costruisce anche le sue tane, sia la fissa che quelle di appostamento.

La Cernia, infatti, si nutre in prevalenza di altri pesci, polpi, granchi e gamberi aspettando nascosta, tra i fondali sabbiosi, il loro passaggio per poi sferrare l’attacco, risucchiandoli anche a notevoli distanza, piuttosto che andare direttamente a cacciarli.Si tratta di una specie ermafrodita proteroginica in cui gli esemplari più giovani sono quasi tutte femmine, mentre la deposizione delle uova avviene tra maggio ed agosto.

Invia una richiesta di prenorazione

Click me